Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


PietroMetastasio


(pseudonimodi Pietro Trapassi)



RIMESCELTE

(DALLEOPERE TEATRALI

ERAPPRESENTAZIONI)





I-L'onda che mormora

(daSiroeatto primoscena nona)


L'ondache mormora

trasponda e sponda

l'aurache tremola

trafronda e fronda

èmeno instabile

delvostro cor.


Purl'alme semplici

de'folli amanti

solper voi spargono

sospirie pianti

eda voi sperano

fedein amor.




II- Sogna il guerrier lo schiere

(daArtaserseatto primoscena sesta)


Sognail guerrier lo schiere

leselve il cacciator

esogna il pescator

lereti e l'amo.


Sopìtoin dolce oblìo

sognopur io così

Coleiche tutto il dì

sospiroe chiamo.




III- Il pastorse torna aprile

(daSemiramideattosecondoscena sesta)


Ilpastorse torna aprile

nonrammenta i giorni algenti;

dall'ovileall'ombre usate

riconducei bianchi armenti

ele avene abbandonate

fadi nuovo risonar.


Ilnocchierplacato il vento

piùnon teme o si scolora;

macontento in su la prora

vacantando in faccia al mar.




IV- Se troppo crede al ciglio

(daAlessandro nelle Indieatto terzoscena prima)


Setroppo crede al ciglio

coluiche va per l'onde

invece del navig]io

vedepartir le sponde

giurache fugge il lido:

epur così non è.


Forsetu ancor t'inganni:

m'insultimi condanni

micredi un core infìdo

enon sai ben perché.



V- La fede degli amanti

(daDemetrioattosecondoscena terza)


E'la fede degli amanti

comel'àraba fenice

chevi sia ciascun lo dice

dovesianessun lo sa.


Setu sai dove ha ricetto

ovemuore e torna in vita

mel'addìtae ti prometto

dlserbar la fedeltà.




VI- Non so frenare il pianto

(daDemetrioattosecondoscena dodicesima)


Nonso frenare il pianto

caranel dirti addio

maquesto pianto mio

tuttonon è dolor.


E'meravigliaè amore

èpentimentoè speme;

sonmille affetti insieme

tuttiraccolti al cor.




VII- Quando sarà quel dì

(daLa clemenza di Titoatto primoscena tredicesima)


Quandosarà quel dì

cheio non ti senta in sen

sempretremar così

poveroCore?


Stelleche crudeltà!

Unsol piacer non v'è

chequando mio si fa

nonsia dolore.




VIII- E' pena troppo barbara

(daAntigonoatto primoscena undicesima)


E'pena troppo barbara

sentirsioh Dio! morir

enon poter mai dir:

«Morirmi sento».


V'ènel lagnarsi e piangere

v'èun'ombra di piacer

mastruggersi e tacer

tuttoè tormento.




IX- Dovunque il guardo giro

(daLa passione di GesùCristoparte seconda)


Dovunqueil guardo giro

immensoDioti vedo:

nell'opretue t'ammiro

tiriconosco in me.


Laterrail marle sfere

parlandel tuo potere:

tusei per tutto; e noi

tuttiviviamo in te.



X- Se a ciascun l'interno affano

(daGiuseppe riconosciutoparte prima)


Sea ciascun l'interno affanno

sileggesse in fronte scritto

quantimaiche invidia fanno

cifarebbero pietà!


Sivedrìa che i lor nemici

hannoin seno; e si riduce

nelparere a noi felici

ognilor felicità.