Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


Nella stalla (inondazione)

 

di Giovanni Verga

Le mucchelungo le rastrellieresi voltavano indietroa fiutare queltramestìo che si era fatto attorno alla lettiera della Bigia. La pioggiabatteva contro le impannate; e le bestie scuotevano le catene sonnolente: diquando in quandonell'ombra cui non arrivavan mai a dissipare le lanternepolverosesi udiva il tonfo di quelle che si accovacciavanoad una ad unanello strame altodei muggiti brevi e sommessiun ruminare svogliatoilfruscìo della paglia. Di tanto in tanto le mucche inquiete levavano il capotutte in una volta. La Bigia aveva ai piediun vitellinoancora tutto molle e lucente nella lettierae lo leccava e lolisciava muggendo sotto voce. - Di fuori si udiva un rombo che crescevadappertutto. Poco dopo accadde un gran trambusto nelle stanze superiori: deipassi precipitosie dei mobili che strascinavano sul pavimento. Uno spalancaredi usci e di finestre e delle voci che chiamavano nel cortile. Quindisi udirono delle schioppettate e delle strida di donne che piangevano. Il galloin cima alla scalasaettava il capospaventatochiocciando. Di fuoriil caneuggiolava. Ad un tratto le bestie cominciarono amuggire tutte in una voltafiutando verso l'usciocogli occhi spaventatietiravano forte le catenecome cercassero di strapparle. Pertutta la corsìa oscura corse un volo pesante e schiamazzante di galline.Immediatamente si udì il rombo vicino che scuoteva i murie sembrava montareverso le finestre. La Bigia allora levava il muso fumante versol'impannatee metteva un muggito lungo e doloroso. Poi ritornava a fiutare ilvitellinoraccoccolato colle zampe sotto il ventre. Ilcane non uggiolava più. Della gente correva pel cortiledelle voci affannatedelle grida. L'uscio si spalancò all'improvvisoed entrò un'ondata d'acquasporca. Allora nella stalla successe un trambustoun rovinìotutta una filadi mucche avea strappata l'assealla quale erano legatee scappavaall'impazzata trascinandosela dietroinciampando le une colle altrementre legalline fuggivano schiamazzando fra le loro gambe. Nellacorte su di un paloardeva un fascio di legna seccae illuminava tutto intornol'acqua nerache luccicava dove cadevano le scintille. - Le bestie irrupperodalla stalla come una valangarompendoscavalcando ogni cosasguazzando nellapozzangherala Bigia in mezzo. Poi tornò indietrolevando il musoconlunghi muggitiverso le finestre della cascina. Andava e veniva per la cortecolla coda ritta; infine si decise di rientrare nella stalla. Il vitellino eralà coll'acqua al collola madre tentava di spingerlo dolcemente verso l'uscioscalpicciando in mezzo all'acqua. Ad ogni momento levava il capo verso ilsoffitto come per chiamare aiuto. Giunse un'altra ondata che gorgogliò al postodove era il vitellopoi si agitò disperatamente e ribollì; la lanterna erasempre accesa nella stalla nera che sembrava barcollare. Infine l'onda siallargò quieta ed immobile dappertutto. Allora la Bigia scappò muggendoal ventocolla coda rittal'occhio pazzo di terroree si prese nell'oscuritàprofonda.