Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Yoga Roma Parioli Spedizioni Raccomandate Roma

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


J. W. GoetheIL TRADIMENTO DELLA MUGNAIA
 
 
Donde viene l'amico così mattiniero e rapido
quando in Oriente albeggia a stento?
Nella cappella del bosco si è edificato
per quanto intorno ci sia tanto freddo?
Il ruscello davanti a lui si gela;
andare a piedi nudi gli piace?
Sono le preghiere del mattino che bestemmia
per le selvagge alture innevate?
 
Ahgià! Viene da un tiepido letto
dove aveva sperato un altro svago;
e se non avesse almeno un mantello
come sarebbe tremendo l'oltraggio!
Quel briccone lo ha ingannato
e gli ha portato via il fagotto;
il povero amico se n'è andato
e quasicome Adamonudo e spoglio.
 
Perché queste vie ha percorso furtivo
verso un tale paio di pomelle
che dentro il recinto del mulino
come in paradiso erano belle.
Non sarà facile che ripeta lo scherzo;
lui fugge in fretta dalla casa
e ora d'improvvisoall'aperto
scoppia in lamenti amaria voce alta:
 
«Di tradimento nei suoi sguardi
di fuoco non lessi neanche una sillaba;
con me lei sembrava estasiarsi
e meditava un'azione così perfida!
Potevo fra le sue braccia sognare
come proditorio batteva il suo petto?
A Cupido propizio diceva d'indugiare
e lui con noi era proprio benevolo.
 
Godere così il mio amore!
La notteche non aveva mai fine!
Solo allora chiamare ad alta voce
la madreallo spuntare del mattino!
Una dozzina di congiunti irrompono
dentrouna vera fiumana di gente;
vengono cuginizie che curiosano
un fratello e uno zio sono presenti.
 
Era una furiaun furore!
Chi pareva una bestiachi un'altra.
Mi accusavano di avere carpito il fiore
con urla spaventosedella ragazza. -
Perché infierite come fuori
di senno sull'innocente giovinetto?
Per mettere mano su tali tesori
ci vuole un tipo molto più svelto.
 
Amore è in grado di coltivare
il suo bel gioco sempre per tempo.
Per sedici anni non lascia stare
i fiori dentro il mulino di certo.
Mi rubarono il fagotto degli abiti
e volevano anche il mantello per giunta.
Quanti abietti miserabili
rintanati in quella casa angusta!
 
Mi alzo di scattoinfurio bestemmiando
sicuro di passare attraverso la folla.
A quell'infame volsi ancora lo sguardo
e ahimélei era ancora così bella.
Tutti si sottrassero alle mie ire;
volarono parole grosse ancora;
con voce di tuono riuscii a fuggire
alla fine da quella spelonca.
 
Ragazze di campagnacome le ragazze
di cittàvoi siete da sfuggire.
Lasciate un po' alle donne di classe
la gioia di spogliare i servitori!
Ma se siete anche voi di quelle esperte
e non conoscete i vostri doveri gentili
i vostri amanti cambiateli se volete
ma loro non dovete mai tradirli.»
 
Così in quell'ora invernalecanta
quando non un misero stelo verdeggia.
Io rido della sua profonda piaga
perché davvero lui se la merita.
Così càpiti a chi di giornospavaldo
inganna la nobile bella del cuore
e di nottecon ardire temerario
striscia al falso mulino d'Amore.