Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


Chiaro DavanzatiAhi dolze e gaia terra fiorentina
Ahi dolze e gaia terra fiorentinafontana di valore e di piagenzafior de l'altreFiorenzaqualunque ha più saver ti ten reina.Formata fue di Roma tua semenzae da Dio solo data la dot[t]rinachéper luce divinalo re Fiorin ci spese sua potenza;ed eb[b]e in sua seguenzaconti e marchesiprencipi e baronigentil' d'altre ragioni:ces[s]ati fuôr d'orgoglio e villaniamiser lor baroniaa ciò che fossi de l'altre mag[g]iore.Come fosti ordinata primamenteda' sei baron' che più avean d'alturae ciascun puose curaver' sua partecom' fosse più piacente;da san Giovanni avesti sua figurai be' costumi dal fior de la genteda' savi il convenente;in planeta di Leo più sicuradi villania fuorpuradi piacimento e di valore or[r]atasana aira e in gioia formatadiletto d'ogni bene ed abondosagentile ed amorosaimperadrice d'ogni cortesia.AhimèFiorenzache è rimembrarelo grande stato e la tua franchitatec'ho detta! ch'è in viltatedisposta ed abassataed in penaresomessae sottoposta in fedaltateper li tuoi figli co·llo[r] rio portare:cheper non perdonarel'un l'altrot'hanno messa in bas[s]itate.Ahimè lassodov'è lo saveree lo pregio e 'l valore e la franchezza?La tua gran gentilezzacredo che dorme e giace in mala parte:chi 'mprima disse "parte"fra li tuo figlitormentato sia."Fiorenza" non pos' dirché se' sf[i]oritané ragionar che 'n te sia cortisia:chi chi non s'aomilìagià sua bontà non puote esser gradita;non se' più tuané hai la segnoriaanzi se' disor[r]ata ed aunitaed hai perduta vitaché messa t'ha ciascuno 'n schiavonìa.Da l'un tuo figlio due volte donataper l'altro consumare e dar doloree per l'altro a segnorese' oramaie donerà'gli il fio:non val chiedere a Dioper te merzéFiorenze dolorosa.Ché è moltipricato in tua staturaasto e 'nvidianoia e strug[g]imentoorgoglioso talentoavarizzapigrezza e los[s]ura;e ciascuno che 'n te ha pensamentoe' studia sempre di volere usura;di Dio non han paurama sieguen sempre disiar tormento.Li picc[i]ol'li mezzani e li mag[g]iorihanno altro in cor che non mostran di fora:per contrado lavora[on]de 'l segnore Idio pien di pietateper Sua nobilitateti riconduca a la verac[e] [via].