Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


Guittone d'ArezzoMagni baroni certo e regi quasi
Magni baroni certo e regi quasiconte Ugulingiùdici di Galloregrandezza d'ogni parte in voi e magna:ciò che grasisce il mio di voi amoree volnon tanto sol già che permagnama che acresca in tutti orrati casi;ese vol di grandezza esta di forepiù de l'enterïoreché nulla di poder è podestatenulla de dignitatever' che di bonitateè sovragrande e d'onor tutto orrata.Chi pò grande dir rege [reo]non bono?chi parvo om magno bono?Tutti rei parvi sontutti bon' magni:chi grandezza d'onor vol coronatadi grandezza di bon ess' acompagni.Grandezza di poder né pò né diase non di bonità seco ha grandezza:grande di bonità val per sé bene.Vera[ce]mente in operar fortezzagrandezza di poder omo convene:ché degno è onne reo debele sia.Boni tutti potenti esser vorrienomali stringendo in frenoe dando a bon' valor' valore ovrare:unde sol quasi amaredea bon potenza farebonità operar potendo in essa.Perché dat'è podere e perché vale?che per valerche vale?Undenon che valente ami poderech'è animicoe lui ontalo adessapoi ni vole ni sa d'esso valere.E voisignori miipotenza avetegrande moltoe tempo essa overando:operi magnoin mister magno tantovostro valor d'onor ver coronando.Valore in parve core approva quanto?Unde quandose non orproverete?Arbore quel che non frutta in estatefruttar quando sperate?Signor'vostr'auro a propio è paragone:non so quando stagioneni cagion ni ragionevalenza e bontà vostra aggia in mostrarese no ora ben e promente mostrala cità madre vostrain periglio mortal postaaiutandocui spero aiutar deggia u amarechi sua cità non ama aitar pugnando.De Dio iudicio e de catun scïentee valor tutto e bonità richereamare amico omquanto sédeggia.Quant'amore in corpo om dea donquenel quale a un seco congiunto veggiavecinoamicofilio onne e parente?quale infermar non pòeno esso e soivegnano 'nfermi in loi?Com'esser pò non infermi omo adessoche infermar sent'essoch'ama quanto se stessouno u plusor che sianouver migliaia?Esto corpo èsignoriil comun vostroov'e voi e onne vostro.E non donque amerete amico tanto?Uv'e bontànon in amore apaia?Quanto amico omtanto bonpoco u manto.Infermat'èsignor miila sorbellamadre vostra e dei vostrie la miglioredonna de la provincia e regin' ancospecchio nel mondoornamento e bellore.Ohcome in pia[n]ger mai suo figlio è stancovederla quasi adoventata ancelladi bellor tutto e d'onor dinudatadi valor dimembratasoi cari figli in morte e in pregioned'onne consolazionequasi in disperazionee d'onni amico nuda e d'onni aiuto?Tornata e povertà sua gran diviziala sua gioia tristiziaonne bon male giorno onne appiggioraunde mal tanto strani han compatuto:o non compaton figlie d'ess' han cura?O signor miichiche voiha potenzae chi aver dea piagenzamaggiormente che voiessa sanare?Nullo a poder voi parenullo pò contastare;in voi è sol sanando e ucidendoesì come sanando è 'n voi podereesser vi de'a plagereper casi due: unchequant'om maggiomaggio esser dea bonoben seguendo;altrovoi pro più prod'èe mal dannaggio.Tutto mondosignor'vi guardae saeche 'l male e 'l ben restaedi vostra terra in voisì com'ho detto.Pensate adonque rettoquanto in tanto aspettomen d'onor e onor esser voi pòe.De tiranni e di regi assai trovate:merzénon v'assempratea tiranni di lor terra struttorima a Roman boniin cui ver valor foe;ed essi ver' di bon' son miradori.Onorprode e piacer saccio ch'amate;ma non onor stimatedonar possa che bonni pro che onesto:diritto e onor lestodispregio a esso méstodannaggio si pò mei' che prode dire.Piacer e gioi' non mai onque conquistaom bon d'opera trista:onorprode e piacer sol si procacciaa piager d'essi a cui sòl bon plasirein fare e dir che con vertù si piaccia.Due furo sempre e son in sallir scaleunde salse om e sale:son este due malizia e bonitate.Saglir per malvestateso ch'ontoso pensatepenoso mantenerruinar leve;e quale infine son non ruinatinulla u par tornati.Grandezza di bontà piena e d'onoretenesi in gaudio e pacee non in brevema perpetual reggela amore.Bene Pisani sansignor'sentire:sol pòn per voi guarire;e sedi morte u' sonlor vita datetutto certo crediateche d'etate in etateed essi e figli loroe voi e vostriterran refattor d'essi e salvatori.Commodo estosignorie voi e vostri fa perpetualeamatiorrati e magni. Adonque mostrivostra gran scienza in ben cerner da male.