Readme.it in English  home page
Readme.it in Italiano  pagina iniziale
readme.it by logo SoftwareHouse.it

Ebook in formato Kindle (mobi) - Kindle File Ebook (mobi)

Formato per Iphone, Ipad e Ebook (epub) - Ipad, Iphone and Ebook reader format (epub)

Versione ebook di Readme.it powered by Softwarehouse.it


Guittone d'ArezzoTanto sovente dett'aggio altra fiada
Tanto sovente dett'aggio altra fiadade dispiacenza e de falso piacereche bel m'èforte ed agradivo or direciò che de vero grado in cor m'agrada.Primamente nel mondo agrado paceunde m'agrada vedereomo e robba giacerein boschial certosì come in castelli;e m'agrada li agnellilungo i lupi veder pascere ad agio;e m'agrada a misagiorappador saver tutti e frodolenti;e agradami veder fuggir cariziasorvenendo deviziae abondanzache pasce e che refacetutte affamate gentiunde vanno gaudentigiocundando e laudando esso che 'l face.Ben m'è saver de re che vizi scusae casto e mansueto e pur se tegnanel cui regno ragionnon forzaregnae che l'altrui non cherné 'l suo mal usa;e bel m'è manto alt'omo umil savere;e bel m'è forte segnoreche rende salute e amorea soi debel vicini; e bel me saeomo riccoche straela mano sua d'onne larghezza vanae la stende e la pianaa lemosina far d'allegro core.Bello m'è giovan om semplice e rettod'onne laidezza netto;e bello vergognar veglio e doleredi che fue peccatorecontra Dio nostro segnoree bel se mendar sa a so podere.Piacemi cavalier cheDio temendoporta lo nobel suo ordine bello;e piacem dibonare e pro donzellolo cui desìo è sol pugnar servendo;e giudiceche 'n sé serva ben leggee non torto defende;e mercanteche vendead un ver motto e non sua robba lauda;e poverche non fraudané s'abandona giàné se contristama per affanno acquistache lui è necessaroe se conteneen el suo pocotutto allegramente.E forte m'è piacenteomoche ben 'n aversità si regge;e sorpiace chi beneonne ingiuria sostenee chi ha 'n sé e chi ben predica elegge.E deletto veder donnache portaa suo segnor fede amorosa e purae che dà pacee che piacer lui curae saggiamentese fallail comporta;e donna bella che bellezza obria;e onni donna e donzellache basso e rado favellae ch'ha temente e vergognoso aspetto.Veder forte delettodonnache sommette e castitatebellore e gioventatee via più s'ha marito avoltro e brutto;e donnach'è vedova solaed haebriga e famiglia assaeveder ch'acquistitegnatolla e diacon ardimento tuttopregio prendendo e fruttolungiando a sé peccato e villania.Sami bon papala cui vita è luceal cui sprendor ciascun mal far vergognaed al cui specchio s'orna ed a ben pugnaunde guerra diparte e pace aduce;e perlatola cui operazioneabito albo ed officiopaga ben quel beneficioe quella degnitàche data è lui;e religioso chepoi[ . . . . . ][ . . . . . ]parte del mondono nel mondo sede;e gentil giovane omo e dilicatoche ben porta chercatopoi d'onne parte incontra ha gran campione;e mastro in nostra fedela cui vita fa fedeche solo in nostra legge è salvazione.Agrada e piace e sa bel forte e bonopensar la benivel bontatee l'entera e ver pietatedi quel giudice eternoen cui potenzaresta la mia sentenza;e m'adolza lo cor sovente audirela fermezza e l'ardirede li antichi cristian bon cavaleri:ahiche dolz'è membrar la pacienzae la grande astenenzae l'ardor de lor gran caritatee come al martir gion costanti e ferinon certo men volonteriche pover giocolaro a grande donoe basso cherco a sua gran degnitate.