logo
softwarehouse.it
Classici Greci
Classici Latini
Codici
Fiabe
Filosofia
Gialli
Letteratura Americana
Letteratura Argentina
Letteratura Cubana
Letteratura Francese
Letteratura Inglese
Letteratura Italiana
Letteratura Russa
Letteratura Spagnola
Letteratura Tedesca
Matematica
Poesia
Poesie Portoghesi
Religione
Storie Zen

premium
I libri di Readme su CD
Readme.it in English  Pagina Iniziale Readme.it in English  Home Page

Cerca un' opera

Pagina iniziale
Ricerca
Login
Nuovi autori
Forum
Chi siamo
Mappa del Sito
Guida interattiva


     readme.it by logo SoftwareHouse.it


Yoga Roma Parioli Spedizioni Raccomandate Roma
Guerra e religione

Guerra e religione

Leggi gratuitamente i testi consigliati:

< class="standardpage" border="0" width="75%"> Estratto dal Corano italiano

Estratto dall'Antico Testamento

italiano

Estratto dal Nuovo Testamento

italiano

L'Elogio della Follia (Erasmo da Rotterdam)

italiano

Invito alla lettura

Ci sono degli eventi che non possono trovare spiegazione umana. Di fronte alla morte i ragionamenti, gli ideali, le filosofie, la quotidianità, il modo di vivere nella società perdono di importanza. Credo che nessuno di coloro che leggono queste parole sarebbe disposto a morire per una qualsivoglia ragione: la morte è troppo definitiva, troppo incomprensibile. Eppure, i fatti a cui abbiamo assistito martedì 11 settembre, ci dicono che un gruppo di persone può lavorare mesi e anni per una missione di omicidio-suicidio. Può dedicare la vita, trovare una spiegazione, una motivazione, uno scopo per morire e uccidere.

Avremmo voluto parlare di religione con tutt'altro spirito, e con tutt'altri contenuti. Oggi ne parliamo perchè non riusciamo a trovare una spiegazione al suicidio-omicidio senza l'aiuto di un ideale trascendente. Personalmente non andrei mai a morire senza la certezza di una ricompensa ultraterrena.  E' l'unica giustificazione, esclusa naturalmente la follia.

Non sappiamo chi sia il gruppo di persone (ieri le fonti di informazione parlavano di 55 kamikaze) che si è votato alla distruzione, e ne ignoriamo naturalmente le credenze. Sappiamo però che una motivazione, una ragione, possono averla trovata in uno dei testi che riportiamo questo mese. Sono volutamente estrapolati dal loro contesto, e ce ne scusiamo con tutti i lettori, credenti o meno. Readme contiene in archivio i testi integrali, a cui rimandiamo per approfondimenti più seri. Gli estratti che riportiamo sono faziosamente riportati nel modo in cui -crediamo- li potrebbe recepire un fanatico.

Riportiamo anche L'Elogio della Follia di Erasmo da Rotterdam. Per non dimenticare mai che il sonno della ragione genera mostri.

Simone Alessandria

Redazione di ReadMe